moms in the city

Just another WordPress.com weblog

City guide: Monaco parte 1

La nosta carissima amica Giovanna vive a Monaco e ha accettato di collaborare con noi. Ecco i suoi suggerimenti di una milanese in trasferta. Oggi ci propone il primo itinerario, nelle prossime settimane il secondo.

Vivo a Monaco di Baviera da poco più di un anno e ci sto benissimo. La città è bellissima, tranquilla e sorprendentemente silenziosa.

Quando gli autoctoni si lamentano per il traffico mi viene un po’ da ridere.

Sono le biciclette che la fanno da padrone. D’estate non è affatto inusuale che si crei la fila al semaforo sulla pista ciclabile.

E i pazzi che ci girano anche in pieno inverno non mancano.

Perciò se passate di qui con un tempo clemente – e sappiate che, nonostante le belle giornate non manchino di certo, il meteo è davvero schizoide – gironzolare in bici è un modo perfetto per esplorare la città.

Della città conosco ancora poco. Le due zone che vi segnalo nel post sono quelle che frequento di più; in una ci vivo, l’altra è la mia meta preferita per i giretti del sabato.

Prima che mi dimentichi, la domenica i negozi sono chiusi, perciò se avete intenzione di fare shopping tenetene conto. A volte i negozi hanno orari strani anche al sabato. Non sorprendetevi di trovarne di chiusi a metà pomeriggio.

La domenica in compenso tutti i bar sono aperti. I monacensi hanno una vita sociale attivissima.

La densità di bar, caffè e ristoranti è impressionante. Appena il tempo lo permette, fioriscono i tavolini sui marciapiedi e non rimangono vuoti a lungo.

Itineriaio 1 Schwabing/Maxvorstadt

 

Sulle guide Schwabing è descritto come il quartiere degli artisti. Mah! Forse negli anni sessanta…

I palazzi meravigliosi che si vedono in questa zona a tutto fanno pensare tranne che a degli artisti squattrinati.

1. Kaiserstrasse

Un mio collega, uno dei miei primi giorni qui, mi disse che Kaiserstrasse è una delle più belle vie di Monaco. In effetti ci sono edifici inizio secolo scorso che lasciano a bocca aperta.

Percorrendola da Leopoldstrasse, dopo la chiesa, sulla sinistra, trovate lo showroom di Ingo Maurer. E’ in una corte appena nascosta accanto alla pizzeria Passaparola (unica pizza mangiata qui: ottima, approvata anche dalla compagine napoletana dell’ufficio).

Se osservate l’albero nel cortile, noterete dei buffi corvi rossi appollaiati sull’albero. A Monaco vengono appesi sui balconi per spaventare i piccioni. Neri, però. Ingo se li sarà fatti fare apposta.

http://www.ingo-maurer.com/muenchen_it.html

Ah, poco prima di Ingo Maurer, c’è La Bretagne, specializzato in magliette a righe, maglie con scolli a barchetta, tipico abbigliamento marino, insomma.

http://www.la-bretagne-muenchen.de/

2. Belgradstrasse

In fondo a Kaiserstrasse, dove sulla sinistra incontrate un altro negozio di abbigliamento microscopico e delizioso di cui non ricordo il nome, incrociate Belgradstrasse. Praticamente di fronte, trovate Off&Co, abbigliamento da donna davvero bello. Appena accanto un negozietto sempre di abbigliamento, ma usato, di ottimo livello.

http://www.offandco.de/

Di fronte invece, poco più su proseguendo su Belgradstrasse, trovate il Blue Nile, ottimo ristorante etiope, dove si mangia rigorosamente con le mani.

3. Hohenzollernstrasse

Tornando invece verso sud e Kurfuerstenplatz incrociate Hohenzollernstrasse, una via strapiena di negozi di ogni genere e sorta.

Ne segnalo solo due, ma la via, specialmente tra Friedrich e Kurfuerstenstrasse, vale un giro: Herdt, al civico 31, abbigliamento maschile e femminile sportivo stiloso. Non sono ancora riuscita a comprarci nulla ma è solo questione di tempo.

4. Sinneswahn, delizioso negozio di oggetti per la casa. Mi ci vedo Cristina mentre compie un strage!

http://sinneswahn.mux.de/

E se avete sete c’è un bellissimo fruttivendolo che vende frullati freschissimi in mille versioni.

Già che ci siete fate un giro in Roemer e Ainmillerstrasse. I palazzi sono da perdere la testa.

E indietro su Nordendstrasse, via abbastanza trafficata per la media di Monaco e di scarse attrattiva architettonica, però fondamentale per due posti.

5. Kreta Grill, microscopico grill greco, wow! All’uscita non sarete proprio profumatissimi, ma ne vale la pena.

http://www.protutti.com/firmen/M/Kreta-Grill/

6. Choko-in, una raffinatissima trappola per gli amanti del cioccolato.

Orari bislacchi al sabato, chiude alle 14.

http://www.chokoin.de/

7. Proseguendo su Nordendstrasse, incontrate l’Elisabethmarkt, il secondo più grande mercato all’aperto di Monaco. Invece dei banchi ci sono le casette in muratura ed è aperto tutto l’anno.

8. Poco più avanti girate a destra su Georgenstrasse. All’incrocio con Arcistrasse trovate Koton, piccolo ma fornitissimo negozio di arredamento di design anni Trenta e Cinquanta http://www.koton.de/index2.html

Più avanti, il mitico Ignaz, http://www.ignaz-cafe.de/de-index.html pasticceria e ristorante vegano che propone torte irresistibili. Passate davanti alla vetrina e capirete.

9. Girato l’angolo da Ignaz, a sinistra, in Isabellastrasse 8, trovate il Café Clara, ottimo per colazioni, merende, brunch, pranzo leggero. Le torte sono ottime.

10. All’angolo tra Neureuther e Schraudolphstrasse, incontrate il Bar Triana, bar degustazione di vini spagnoli con cucina.

http://www.bartriana.de/

11. All’angolo tra Nordend e Adalbertsteasse, un negozio di gioielli minimali che vale un’occhiata.

http://www.schlegelschmuck.de/kontakt.html

A Monaco è pieno di negozi di orafi indipendenti, che, diversamente da Milano, lavorano praticamente in vetrina!

Sulla Tuerkenstrasse, ancora due suggerimenti:

12. Projekt3, bel negozio di abbigliamento. Quasi di fronte, all’altezza dello Zeitgeist, una piazzetta che mi piace tantissimo.

14. Nia Pret-à-porter, altro negozio di abbigliamento casual un po’ hippy, un po’ romantico. Gioiellini deliziosi.

http://www.nia-pretaporter.de/

Tra i due una deviazione su Schellingstrasse per

13. Carta Pura, elegante cartoleria con scelta infinita di carte, nastri e biglietti.

http://www.cartapura.de/

In fondo alla Tuerkenstrasse via coi musei! C’è solo l’imbarazzo della scelta :-)

Aaaah! Che distratta! Mi dimenticavo il meglio.

15. Georgenhof, il nostro ristorante tedesco preferito. Tutto di legno, atmosfera calda ed accogliente. Piatti tipici bavaresi e cucina tedesca creativa. Non perdetevi il Kaiserschmarnn, un dolce tipico della zona: un’omelettona caramellata fatta a pezzi con frutta e servita con salsa di mele.

Tra l’altro, una parola sulla birra, Monaco è famosa per la Weissbier, sia chiara che scura, ma il segreto meglio custodito è la Helles, una birra lager fragrante. Da provare.

http://www.georgenhof-muenchen.de/de/willkommen.html

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: