moms in the city

Just another WordPress.com weblog

La Willa – un’idea regalo

willa

Qualche mese fa ho ricevuto un pacco, in una bella scatola viola con gran fioccone, omaggio della Mattel. Dentro c’era la Willa, ultimo prodotto lanciato sul mercato. E’ una bambolina robottino ricoperta di un materiale morbidoso allungabile strizzabile paciugabile pizzicabile. Davvero piacevole. Parla, canta, fa indovinelli, risponde a circa 150 domande predefinite, balla con musica proveniente dall’esterno o su basi registrate e quando e’ stanca augura la buonanotte e si addormenta russando. E’ una bambolina interattiva che ama la moda. Devo siceramente dire che non pensavo avrebbe avuto successo, invece alle mie figlie è piaciuta molto e quando vengono le amichette la Willa è una bella attrattiva. E’ divertente vederli giocare e cercare di scoprire le varie funzionalità premendo il suo pancino, anzi, affondandoci dentro le piccole dita… Vedo che in modo diverso attira bambine più piccole e bimbe più grandicelle, dai 3 ai 7 anni ho testato che piace. Non sempre Willa capisce bene le parole, soprattutto di un  bambino che non rispetta i tempi di una “macchina”, però scandendo bene le parole funziona.  La Willa ha anche il suo bel patentino di qualità anendo ricevuto il premio Toy od the Year Award 2012. Altre info le trovate qui e se cercate su Youtube troverete tanti video che mostrano come funziona.

Una idea per un regalo di Natale, piuttosto costoso, ma divertente.

Angela

Annunci

3 risposte a “La Willa – un’idea regalo

  1. katia 14 dicembre 2012 alle 16:41

    A me tutti questi giochi interattivi non piacciono più di tanto…credo che la fantasia sia molto meglio di tutto quello che viene messo sul mercato, molti giochi sembrano pensati per bambini che non hanno fratelli, o stanno molto tempo da soli, o che non possono interagire molto con i genitori….non credo che facciano loro tutto questo bene, altra cosa che mi fa molta tristezza sono gli animali giocattolo interattivi….molto meglio un psciolino rosso vero che un cane virtuale! e comunque…come mai la Mattel ti ha omaggiato di questa cosa? 🙂

  2. angela 17 dicembre 2012 alle 10:32

    sono d’accordo con te parzialmente. In casa nostra giochi elettronici a oggi non ce ne sono anche se ci stiamo facendo un pensierino con l’idea di giocarci insieme, fare delle sfide anche a squadre, non per parcheggiare le figlie davanti a un marchingegno elettronico. In casa nostra giochi e attività che cercano di sviluppare la creatività e portano a nuove scoperte hanno sempre avuto un posto prvilegiato. Abbiamo passato ad esempio il venerdì sera a preparare bigliettini di auguri fatti dalle bimbe (magari nei prox gg ti metto foto) con cartoncino, colla glitter, avanzi di decorazioni… se poi c’è anche un momento “elettronico” non mi pare grave. Cerco di non essere troppo rigida e intransigente, in fondo non sono le cose a essere buone o cattive, quanto piuttosto l’uso che se ne fa. Nel caso della Willa tra l’altro le mie figlie ci giocano di più proprio quando ci sono degli amichetti in giro perchè allora sì che è divertente: guarda cosa faccio io, guarda cosa fai tu…
    Concludo dicendo che le aziende mandano spesso a chi gestisce blog degli omaggi nella speranza di essere recensiti e quindi di farsi fare pubblicità. A noi ultimantente è capitato qualche volta, e in questi casi troverai il post sotto la categoria “collaborazioni” per mettere in evidenza questo legame. In ogni post del genere poi abbiamo citato che eravamo state omaggiate del prodotto. Le nostre regole – vedi tra l’altro il banner a lato ADV pro – sono la trasparenza e il mantenimento della credibilità (abbiamo ricevuto oggetti di cui poi non abbiamo parlato…) A presto

  3. Donna Bianca 17 dicembre 2012 alle 17:35

    “Non sono le cose a essere buone o cattive, quanto piuttosto l’uso che se ne fa”. Non potrei essere più d’accordo. Anche a me viene una gran tristezza a vedere bambini che mangiano la pizza con la faccia sul game di turno mentre papà e mamma li ignorano per raccontarsela amabilmente. Non vedo però il motivo di negare a priori certi tipi di gioco: il problema, se mai, è lasciarli usare senza limiti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: