moms in the city

Just another WordPress.com weblog

Pokemon Art Academy con Caterina Giorgetti

Ciao, torno dopo un tempo che mi sembra infinito, ho avuto mesi tosti, come tantissime di voi, so che capite, quindi passo oltre. Oggi vi voglio parlare di un gioco educativo legato all’arte e al disegno che non ho – straordinariamente – testato personalmente, ma che è stato testato per me da Caterina Giorgetti  del cui parere mi fido ciecamente per due ottimi motivi. Innanzitutto è una formidabile e famosa fumettista, disegnatrice e illustratrice, con anni di esperienza per grandi case (cito una per tutte: Disney) e in secondo luogo è la mia sister-in-law percui le nostre chiacchiere su cosa proporre ai bambini sono sincere, trasparenti e oneste, e per questa ragione ve le suggerisco come se fossero mie.

Per cominciare vi faccio vedere questo video dove Caterina propone a Lorenzo e Carolina (6 e 4 anni) questo nuovo modo di avvicinarsi al disegno. Confesso che vedere in un video su youtube i miei nipotini mi ha dato una certa emozione.

Avete capito quindi di cosa si tratta. E veniamo ai commenti. Chi segue questo blog sa che sono molto cauta quando si parla di videogiochi, internet, app e quant’altro indirizzati ai bambini. L’effetto zombie è dietro l’angolo. Percio’ quando ho parlato di questo gioco con Caterina mi ha fatto molto piacere avere da lei considerazioni estremamente positive.  Il prodotto qualitativamente parlando ha un indubbio valore artistico e tecnico: sembra quasi un Photoshop semplificato per bambini, quindi estremamente ricco e vario (magari questo riesco a usarlo anche io :)) . E poi è anche educativo e divertente per i bambini. Caterina mi confermava che Art Academy è in effetti fruibile da bambini di diverse età che ne utilizzeranno le funzionalità in modi differenti, calibrati per l’età, con difficolta’ crescenti.. Un bimbo di 4 o 6 anni anni apprezzera’ maggiormente il disegno guidato e facilitato, mentre un bimbo 8 anni (immagino Sara) sarà comunque appagato e stimolato dall’uso della modalita’ di disegno libero. Tra l’altro, mi pare di capire, che possa essere piu’ attraente proprio per quei bambini che con il disegno su carta si trovano un po’ impacciati perche’ correzioni e modifiche sono facilissime e non lasciano traccia :-). Impareranno a ombreggiare, illuminare, dare profondità, aggiungere sfumature in un crescendo di competenze, il tutto nel contesto dei personaggi Pokemon tanto amati da piccoli e grandi.

In casa ancora non disponiamo di console di questo tipo, ma mi sto convincendo a fare il passo supportata dalla testimonianza di Caterina e anche da quanto affermato – tra gli altri – dalla dottoressa Cantoia, docente di psicologia dell’età evolutiva all’Università Cattolica di Milano, che dice che “videogiocare mette in atto una serie di processi di pensiero come la capacità di deduzione, la strategicità, la creatività, il problem solving. I bambini devono elaborare informazioni rilevanti in un lasso di tempo limitato, discriminare quelle più importanti e prendere decisioni rapide”. Quindi, se usato per una durata quotidiana limitata, il videogioco “può insegnare ai bambini che le cose belle richiedono impegno e che, sbagliando, s’impara a non ripetere gli stessi errori”. Condivido che come sempre e’ il buon sneso che deve prevalere per riuscire a trarre il meglio da cio’ che il mondo e le nuove tecnologie ci offrono. Io credo proprio che mi butterò, magari poi vi faccio sapere anche la mia esperienza.

Un abbraccio

Angela

 E dopo le mie considerazioni, qualche informazione in più sul prodotto.

La serie Art Academy si propone di aprire i bambini all’arte virtuale con un assortimento di strumenti e materiali realistici. E’ possibile far scorrere il pennino con precisione tattile sul touch screen per usare colori, matite o pastelli. La serie comprende anche lezioni esplicative con istruzioni passo dopo passo che insegneranno autentiche tecniche di pittura e disegno: un simpatico tutor guiderà gli studenti di ogni età attraverso le lezioni, ognuna delle quali scompone in semplici passaggi immagini all’apparenza complesse. Mentre i precedenti titoli Art Academy si focalizzano sulle arti figurative tradizionali, questa versione a tema Pokémon permette ai giocatori di cimentarsi nell’illustrazione. Il professor Andy insegnerà come disegnare e allenare la creatività. La cassetta degli strumenti del touch screen contiene ancora una volta una vasta gamma di matite, pastelli e colori. Sono inclusi anche materiali inediti per la serie, come i pennarelli per creare blocchi di colori con bordi nitidi, e gli aerografi, che consentono una fine gradazione del colore. Inoltre, la nuova penna per contorni traccia una linea omogenea che non può essere ripassata con i colori – perfetta per disegnare personaggi da fumetto con bordi spessi. Infine, i giocatori non dovranno preoccuparsi di commettere errori sperimentando, perché la nuova funzione “annulla” permette di rimuovere diversi passaggi precedenti da un capolavoro in lavorazione.

Pokémon Art Academy contiene 40 lezioni in cui i giocatori potranno incontrare i loro Pokémon preferiti di ogni serie. Gli “studenti”, i nostri bambini o noi stesi se vogliamo cimentarci con loro o perchè no anche soli,  avanzeranno attraverso lezioni suddivise in quattro livelli, iniziando con i primi disegni in Principiante, scoprendo nuove abilità in Novizio e Apprendista e diventando veri artisti nel corso di Diploma. Si imparerà prima come disegnare profili colorati dei personaggi Pokémon, e poi come crearli a partire da semplici forme, proprio come un fumettista. Le lezioni successive introducono le tecniche di colorazione come lo sfumato, le ombre e le profondità che conferiscono vita a un disegno. Per la prima volta nella serie Art Academy, è persino possibile aggiungere un tocco finale collocando l’opera d’arte su uno sfondo tra quelli disponibili per un effetto teatrale.

Per mettere alla prova le proprie abilità, i giocatori possono provare la Modalità libera, in cui è possibile creare i Pokémon con qualsiasi stile usando la gamma completa degli strumenti e materiali. Per trovare ispirazione sono incluse oltre 100 immagini dei Pokémon, ed è anche possibile importare nel gioco immagini scattate con la fotocamera della console Nintendo 3DS. Per coloro che desiderano tenere allenata la mano, è disponibile la nuova modalità Disegno Rapido in cui i giocatori possono tuffarsi in brevi, facili disegni e fare pratica abbozzando rapidamente i Pokémon.

Annunci

Una risposta a “Pokemon Art Academy con Caterina Giorgetti

  1. lamaky 30 luglio 2014 alle 15:40

    Tocchi un tasto per me dolente…Il mio ha cinque anni e mezzo, e ancora non mi decido a far entrare in casa questi attrezzi…ma mi chiedo se sia giusto, dato che ormai chi non ha PSP, DS, o Play Station a casa sembra essere una mosca bianca. Io sono certa che ci siano giochi utili e stimolanti…Mi spaventa però l’idea di togliere ancora di più lo spazio della fantasia e del gioco “libero”…non so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: